Idee utili

Come rendere la dispensa funzionale e pratica

L'argomento più rilevante relativo all'organizzazione dello spazio cucina è la corretta e approfondita conservazione delle scorte di cibo, accessori da cucina, utensili da cucina, piccoli elettrodomestici e altre cose in una stanza che non è sempre di dimensioni impressionanti. In questo caso, la presenza di una dispensa domestica deve essere pianificata in fase di pianificazione al fine di rendere l'uso quotidiano della cucina il più confortevole possibile.

Esistono tre tipi principali di dispense domestiche, una delle quali ognuno può scegliere in base alle caratteristiche della stanza, ai mobili e al numero di oggetti.

STOCCAGGIO INTEGRATO

È un grande reparto per la conservazione di prodotti, accessori per la cucina e piccoli elettrodomestici, che è un componente dell'arredamento. Tra i vantaggi di una tale dispensa c'è la sua comodità in termini di portata ravvicinata di tutto il necessario all'interno di una piccola cucina. Inoltre, l'armadio a muro è molto estetico e non occupa troppo spazio prezioso.

STOCCAGGIO COMBINATO

Il suo design può far parte dei principali dipartimenti di mobili da cucina o diventare un'aggiunta funzionale per questo. Ad esempio, quando si acquistano mobili su ordinazione, è possibile prevedere la presenza di sezioni verticali scorrevoli lungo una nicchia destinata a un frigorifero in cui verranno conservati in futuro contenitori con liquidi (olio, aceto, essenze, ecc.) E spezie.

MATRIMONIO SEPARATO

Questa opzione è la più preferibile, in quanto consente di posizionare un gran numero di articoli, prodotti, attrezzature e accessori in un unico posto per ulteriore conservazione. È buono se una dispensa separata si trova accanto alla stanza della cucina, tuttavia, dovresti considerare attentamente la struttura interna, tenendo conto delle peculiarità di tutto ciò che verrà memorizzato al suo interno.

Inoltre, è necessario ricordare le condizioni di conservazione di diversi tipi di prodotti, fornendo un sistema di ventilazione e scegliendo la giusta configurazione di elementi strutturali.

Varianti del design interno dei magazzini

A seconda di quale e in quale quantità verrà collocato nella dispensa per la conservazione, puoi pensare agli elementi necessari, preferiti e secondari del suo design, che migliorano significativamente le caratteristiche prestazionali di un piccolo spazio.

SCAFFALI E CASSETTI

Indipendentemente dal tipo di dispensa, vi saranno forniti ripiani, come elemento primario della struttura interna. Se la dispensa nella tua cucina è destinata solo a prodotti per la conservazione a lungo termine, elettrodomestici e accessori tessili, puoi limitarti alla presenza di scaffali e cassetti che offrono accesso gratuito a tutto ciò di cui hai bisogno.

SEZIONI E REILINGS

Il design della dispensa può essere fornito per diversi tipi di sezioni (mensole con pareti divisorie), ognuna delle quali sarà progettata per prodotti specifici, accessori per la cucina, conservazione, piccoli elettrodomestici.

Non supereranno i dispositivi di fissaggio di supporti in metallo speciali: binari, sulle pareti laterali o posteriori della dispensa, dove è conveniente conservare piccoli contenitori con spezie, prodotti sfusi e contenitori con liquidi in contenitori sospesi.

CESTINI E CONTENITORI

Saranno sicuramente utili per te se c'è una grande quantità di frutta e verdura nella dispensa. Pertanto, i cestini di vimini o i contenitori perforati forniranno libero accesso all'aria, che è necessario per ventilare il frutto e contribuisce a una maggiore durata in uno spazio chiuso.

Contenitori di varie dimensioni e forme, retrattili, sospesi o autoportanti, saranno indispensabili per conservare cereali, pasta, farina e zucchero, noci e tè.

DIMENSIONE

La dispensa è sempre stata una costruzione di scaffali e cassetti, ma se la loro configurazione non è stata pensata correttamente, ci saranno alcuni inconvenienti con il posizionamento di contenitori e oggetti di dimensioni diverse. Per evitare ciò, considerare in anticipo la presenza di ripiani di diverse larghezze, profondità e altezze (ovvero, la dimensione degli spazi tra i ripiani).

  • Stretti ripiani poco profondi lungo il muro possono essere utilizzati per conservare piccoli contenitori con conservazione, spezie, contenitori per caffè o tè.
  • Scaffali con ampi spazi in altezza e profondità - lasciare per piatti, piccoli elettrodomestici, scorte di confezioni di alimenti.
  • I ripiani più grandi (larghi e profondi) devono essere progettati per conservare cestini di verdure, contenitori di farina, cereali.

PORTE PRATICHE

Anche la superficie interna delle porte della dispensa dovrebbe essere utilizzata il più possibile, poiché possono risparmiare spazio per altre cose e prodotti necessari all'interno della struttura stessa.

Le migliori opzioni per l'uso delle porte della dispensa saranno gli elementi di fissaggio che appendono gli scaffali per le spezie, le miscele, i liquidi più necessari, che devono sempre rimanere a portata di mano.

Come utilizzare correttamente lo spazio dispensa

Capita spesso che sia necessario organizzare una dispensa in uno spazio sufficientemente piccolo, e allo stesso tempo, pensare al suo riempimento in modo tale che ci sia un posto per tutto, non è sempre possibile. Suggeriamo di prestare attenzione ai seguenti due punti, che sicuramente aiuteranno a organizzare anche il ripostiglio più piccolo con il massimo beneficio.

ELIMINA IN TRE

Visivamente (e quindi, e tecnicamente) dividere lo spazio del futuro magazzino in tre sezioni orizzontali, ognuna delle quali sarà progettata per un gruppo specifico.

  • Ad esempio, dare la parte superiore della dispensa per la conservazione delle scorte di cibo in piccoli imballaggi (contenitori), piatti leggeri, asciugamani, tovaglioli e tovaglie, accessori da cucina.
  • Il reparto nel mezzo sarà occupato da oggetti che usi sempre: una caffettiera, un frullatore, un cesto di prodotti da forno, contenitori di tè e caffè, zucchero e altro ancora.
  • Nella parte inferiore è meglio posizionare gli oggetti più voluminosi e pesanti, come contenitori con frutta e verdura, farina, contenitori con liquidi (olio, aceto, alcool).

sistematizzare

Infine, ti consigliamo di sistematizzare il riempimento della tua dispensa, in altre parole, di distribuire oggetti e oggetti in base al loro scopo, gruppi ed elementi essenziali.

Pertanto, non è consigliabile posizionare oggetti leggeri e prodotti con oggetti pesanti, poiché, avendo raggiunto l'imballaggio con i fiocchi, è possibile far cadere un contenitore metallico con conservazione.

Inoltre, è meglio non mescolare prodotti con un aroma pronunciato e per i piccoli elettrodomestici definire uno scaffale separato, lontano dai contenitori con liquidi (il loro contenuto può fuoriuscire e danneggiare la parte meccanica del dispositivo).

Guarda il video: 10 IDEE PER ORGANIZZARE LA DISPENSA IN CUCINA COME ORGANIZZARE GLI SPAZI IN CUCINA: ZONA PRANZO (Novembre 2019).