Idee utili

Rimuovere la muffa da pendii e finestre di plastica

Macchie nere di muffa possono apparire su diverse superfici dell'appartamento, comprese le finestre. Puoi farcela, per questo è necessario utilizzare metodi di pulizia della casa o mezzi industriali appositamente progettati per combattere la muffa. In nessun caso si può tirare con questo trattamento. Più lungo è lo stampo sulla superficie, più negativo sarà l'impatto sulla salute della famiglia. Inoltre, corrodendo le pareti, la plastica, il legno e altri materiali, il fungo della muffa penetra più in profondità nella superficie. Forse, per eliminare completamente questo problema, dovrai eseguire riparazioni importanti. Le pareti dovranno essere completamente esposte, pulite e trattate con antisettico.

Le cause della muffa sulle finestre

Le spore della muffa sono sospese nell'aria. Quando colpisce una superficie favorevole allo sviluppo, inizia a crescere a un ritmo incredibile. La muffa nera è pericolosa per la salute umana. Può causare gravi reazioni allergiche e altre gravi malattie. Inoltre, la formazione di muffe distrugge la superficie delle pareti. Rovina plastica, legno, pareti intonacate, mattoni, cemento.

Succede che il fungo della muffa inizia ad apparire sui pendii di finestre, guarnizioni di gomma, davanzali e persino vetro. I detergenti convenzionali aiutano a sbarazzarsi di questi punti neri solo per un po ', quindi lo stampo appare di nuovo. Questo perché la causa del fungo stesso non è stata eliminata. Quando si sceglie una finestra, va notato che, a parità di altre condizioni, le spore di muffa hanno molte più probabilità di depositarsi su superfici di plastica. Ma le finestre in legno con pendenze intonacate saranno più resistenti al verificarsi di funghi.

Ma se la finestra in PVC è già installata, non affrettarti a cambiarla. Innanzitutto, puoi rimuovere le pendenze di plastica e intonacare le pareti. E in secondo luogo, nell'appartamento è necessario creare condizioni sfavorevoli per lo sviluppo della muffa. Comincia a moltiplicarsi attivamente ad alta umidità in aree scarsamente ventilate (motivo per cui la muffa si trova più spesso nei bagni). Sarà sufficiente eliminare queste due cause del fungo della muffa per sbarazzarsi di questo problema.

Come notato sopra, in modo che lo stampo non cresca sulle superfici, è necessario creare un certo microclima nella stanza. Prima di tutto, devi fare attenzione che l'umidità nell'appartamento non superi il segno. Per fare ciò, è necessario lavorare correttamente la ventilazione e le stanze sono ben ventilate. In nessun caso non dovrebbe consentire l'umidità nell'appartamento. Se lo stampo è ancora apparso, deve essere combattuto con vari mezzi. In casi estremi, se la superficie è fortemente contaminata, sarà necessario eseguire lavori di riparazione. Diamo un'occhiata più da vicino a quali misure preventive possono essere prese se la tua finestra è soggetta alla comparsa di funghi muffa.

Regoliamo la ventilazione

Se noti condensa sulle finestre, significa che il livello di umidità nell'appartamento è favorevole allo sviluppo di muffe. È necessario ridurlo, controllando e mettendo in ordine il sistema di ventilazione. Se non c'è trazione, è necessario chiamare un master in grado di pulire il canale. Dotare le prese d'aria in cucina, bagno e toilette.

Sbarazzarsi dell'umidità in eccesso

L'umidità eccessiva negli appartamenti, che porta alla comparsa di muffe, è spesso dovuta a un impianto idraulico difettoso. Riparare tutti i rubinetti e la cisterna che perdono. I tubi metallici possono essere sostituiti da plastica, in quanto non formano condensa.

Umidità ottimale, che ha un effetto positivo sulla salute e allo stesso tempo non consente la diffusione della muffa, dal 45% al ​​60%. Se questa cifra è più alta, l'umidità in eccesso può essere combattuta per via aerea. Apri le finestre il più spesso possibile (ogni ora per 15 minuti) o almeno al mattino e alla sera crea un buon tiraggio e per il resto del tempo mantieni la finestra micro-ventilata. Le porte non devono essere tenute chiuse - è necessaria la circolazione dell'aria in modo che l'umidità non si accumuli nei locali.

Durante la cottura, per ridurre il livello di umidità e prevenire la formazione di condensa sulla superficie della finestra, assicurarsi di accendere la cappa e cercare di tenere pentole e padelle chiuse. Se la cucina non è dotata di cappa, puoi semplicemente aprire la finestra nel processo.

È importante il materiale di cui sono fatte le tende. Molto spesso, specialmente se la finestra è chiusa per quasi un giorno, l'aria tra essa e la tenda diventa troppo umida. Questo perché la finestra è coperta da un materiale troppo denso che impedisce all'aria di circolare. Le tende sono meglio scegliere tra tessuti naturali. È meglio lasciar passare l'aria e assorbire l'umidità in eccesso. E, naturalmente, non tenere la finestra chiusa per molto tempo.

Per ridurre il livello di umidità nell'area della finestra, puoi mettere assorbenti sul davanzale della finestra, che prenderà l'umidità. A tal fine, idonei assorbitori di odori industriali convenzionali, progettati per eliminare gli odori sgradevoli nel frigorifero. Queste sono piccole capsule piene di carbone. Ci sono in vendita e riempitivi di gel. Invece di un assorbitore industriale, puoi usare uno stucco per legno, che viene utilizzato nei vassoi per gatti. Cuci una borsa per lui e posizionala sul davanzale della finestra. Per eliminare l'umidità, invece del riempitivo per gatti, puoi usare il sale da cucina. Periodicamente, dovrà versare, asciugare la busta e versarvi del nuovo sale.

Se possibile, asciugare la biancheria lavata all'aria aperta. Ciò salverà l'appartamento dall'umidità in eccesso. Sui davanzali non dovrebbero piantare molti colori. L'irrigazione costante influirà negativamente sul microclima della stanza, aumentando costantemente il livello di umidità.

Elimina la muffa

Se, tuttavia, la muffa ha avuto il tempo di crescere sulle finestre, è necessario liberarsene il prima possibile. Per questo è possibile utilizzare metodi tradizionali o mezzi industriali progettati per combattere il fungo. Stimare la scala della diffusione dei punti neri, potrebbe essere necessario eseguire riparazioni, poiché lo stampo penetra facilmente in profondità nella superficie. L'intonaco eroso dai funghi deve essere completamente rimosso; questo è facile da fare con una spatola. Se lo stampo si è diffuso alla parete stessa, può essere pulito con una smerigliatrice. Per fare questo, scegli un ugello, dotato di una spazzola di metallo, o prendi un disco per lavorare con una pietra.

Dopo che l'intero fungo della muffa è stato rimosso dalla superficie, il muro deve essere completamente asciugato (un essiccatore di edifici può gestirlo). Inoltre, viene trattato con un agente industriale che distrugge il fungo della muffa e ne impedisce la ricomparsa (ad esempio, "Anti-fungo" o "Mil Kill"). Lavorare con tali sostanze dovrebbe essere rigorosamente secondo le istruzioni. Oltre alle pareti, devono essere trattati vetro, guarnizioni in gomma e superfici in plastica delle finestre.

Dopo che le pendenze sono state rimosse e le pareti stesse sono state trattate con chimica, tutti gli spazi devono essere rimossi. Effettuare un'ispezione approfondita dello spazio tra la finestra e il muro. A seconda del volume dei vuoti, vengono riempiti con schiuma di montaggio o intonacati con stucco.

Dopo aver completato tutti i lavori preparatori, è necessario installare nuove piste. Possono essere intonacati e poi dipinti. Questa sarà la migliore prevenzione dello stampo, soprattutto se non dimenticare di aggiungere alle miscele significa "Antimuffa". La cucina ha pendenze piuttosto armoniose, rivestite con piastrelle. Su una tale superficie appare raramente la muffa e prendersi cura di essa non sarà difficile. Se decidi ancora di installare pendii in plastica, prenditi cura del loro isolamento. La lana minerale o il polistirolo aiuteranno a mantenere caldo e, di conseguenza, a ridurre il rischio di muffe.

Per rimuovere le macchie nere di muffa dalle superfici in plastica, è possibile utilizzare mezzi folk o industriali. Questo non sarà così difficile. La cosa più importante con tale pulizia è considerare il materiale di cui è fatto il profilo e non usare prodotti chimici troppo aggressivi nella lotta contro la muffa.

Metodi popolari

Qui la scelta è abbastanza ampia:

  • 9% aceto affronta la muffa. Applicalo (senza diluire) sulla superficie interessata per un'ora, quindi risciacqua con acqua.
  • La linfa della muffa e il perossido di idrogeno possono rimuovere la muffa bianca dalla muffa (per il colore, questo metodo è meglio non usare, poiché il perossido può influenzare la luminosità del colore). Mescolare la soda con acqua e applicare la sospensione risultante sulla superficie da pulire. Spruzzare acqua ossigenata dalla pistola a spruzzo in alto. Dopo che la reazione si è fermata, il profilo viene pulito con un panno pulito e umido.
  • Un altro modo di usare la soda nella lotta contro la muffa è preparare una soluzione basata su di essa (avrai bisogno di 4 cucchiai di essa per un litro di acqua) e lavare con essa le superfici interessate dalla muffa.

  • L'olio dell'albero del tè è un antisettico efficace. Prepara una soluzione del genere: mescola un cucchiaino di sale e olio, aggiungi un bicchiere d'acqua e mescola accuratamente fino a quando il sale non è completamente sciolto. Lavare tutte le superfici della finestra con questo prodotto. Non è necessario lavarlo via, poiché questo strumento non solo distrugge lo stampo, ma ha anche un effetto preventivo.

  • Un altro modo non è sicuro come i precedenti. Usa solfato di rame in combinazione con candeggina. Il lavoro con questi farmaci dovrebbe essere in una stanza ben ventilata, dopo aver indossato guanti di gomma. In un litro d'acqua, aggiungere 100 ml di candeggina e solfato di rame. La soluzione risultante per il trattamento dello stampo e, dopo 5 minuti, risciacquare l'area interessata con acqua.

Dopo che lo stampo è stato lavato dalle finestre, tutte le superfici devono essere accuratamente asciugate. Per fare ciò, pulirli con un panno asciutto o aprire una finestra in modo che l'umidità in eccesso evapori. Puoi persino usare un asciugacapelli per asciugare le parti in plastica della finestra.

Cerca di non usare polveri abrasive, nonché prodotti chimici industriali contenenti acidi e cloro, per combattere la muffa nelle finestre del PVC. Possono influire negativamente sulla qualità della plastica. Se vuoi acquistare uno strumento speciale progettato per combattere i funghi della muffa, puoi optare per "Ben fatto", "Domestos", "Vanish" e alcuni altri.

Se lo stampo è apparso sui pendii, dipinto con vernice a base d'acqua, non dovrebbero essere lavati. In questo caso, è meglio usare un pennello o una lampada UV.

Nel mercato degli elettrodomestici puoi trovare dispositivi che ti aiuteranno a sbarazzarti della muffa nell'appartamento e prevenirne il successivo verificarsi.

Lampada UV

Le radiazioni nella gamma degli ultravioletti possono distruggere quasi tutti i tipi di agenti patogeni, comprese le spore della muffa. Le lampade per uso domestico, in grado di far fronte al fungo, sono quarzo, battericida e amalgama. Ognuno ha i suoi pro e contro, ma sono tutti abbastanza efficaci. La cosa più importante - quando si lavora con tali dispositivi per osservare tutte le precauzioni specificate nelle istruzioni.

Per eliminare la muffa sulla superficie del profilo utilizzando una lampada a raggi ultravioletti, posizionarla sulla finestra, dirigerla verso l'area interessata e accenderla. Se la tua lampada funziona con la formazione di ozono, dovresti lasciare la stanza per il periodo di trattamento, nonché eliminare tutte le piante d'appartamento, gli animali domestici e gli acquari. La porta della stanza deve essere chiusa. Tempo di mungitura della muffa ultravioletta - almeno 30 minuti. Dopo che il dispositivo ha terminato il suo lavoro, vai nella stanza e apri la finestra per ventilarlo dall'ozono. Quindi pulire lo stampo con un pennello (non usare troppo duro per non graffiare il rivestimento di plastica).

Ozonizzatore d'aria

Questo è un altro elettrodomestico che, a causa dell'ozono rilasciato durante il funzionamento, affronta in modo molto efficace germi, funghi muffa e acari della polvere. L'ozonizzatore può essere selezionato sia all'interno che per mantenere freschi gli alimenti nel frigorifero. Con questa opzione, il dispositivo dovrà essere installato sul davanzale della finestra, indirizzandolo allo stampo. Quindi accendere alla massima potenza e dopo 15 minuti passare alla modalità minima. Se hai un ozonizzatore progettato per disinfettare la stanza, accendilo vicino alla finestra ed elaboralo da 30 minuti a un'ora. Poiché ad alte concentrazioni di ozono questo gas diventa velenoso, è necessario uscire dalla stanza durante il funzionamento del dispositivo. Per evitare la formazione di muffa sui vetri, accendi l'ozonizzatore 2 - 3 volte a settimana.

Non dimenticare che la muffa è un forte allergene, che porta a molte malattie. Rimuovi il fungo dalle pareti e dalle finestre non appena appare. Ed è meglio prevenire regolarmente la formazione di muffe: ventilare la stanza, elaborare le finestre con una lampada a raggi ultravioletti o un ozonizzatore e mantenere il corretto livello di umidità nell'appartamento. Quindi non devi spendere energia per combattere questo spiacevole fenomeno.

Guarda il video: Show Room Interni Attaguile - Grammichele CT (Dicembre 2019).